La Legge è uguale per tutti

Stampa

Assegno divorzio: i nuovi criteri della Cassazione

Le Sezioni Unite della Corte di cassazione sono nuovamente intervenute in materia di assegno di divorzio, specificando i criteri ai quali fare ricorso per la sua determinazione. In particolare, per le Sezioni Unite con sentenza numero 18287/2018 hanno stabilito che bisogna prendere in considerazione il contributo fornito dal coniuge richiedente alla conduzione della vita familiare e alla formazione del patrimonio comune e personale di ciascuno degli ex coniugi, in relazione alla durata del matrimonio e dell'età dell'avente diritto. Ciò tenendo conto che la natura e l'entità di tale contributo sono frutto delle decisioni comuni riguardanti i ruoli endofamiliari che "costituiscono l'espressione tipica dell'autodeterminazione e dell'autoresponsaibilità sulle quali si fonda ... la scelta di unirsi e di sciogliersi dal matrimonio".

Stampa

Si possono bloccare le telefonate indesiderate?

Al momento la risposta è “NO”. Vediamo il perché. il $ febbraio 2018 è entrata in vigore la Legge 11 gennaio 2018, n. 5, recante “Nuove disposizioni in materia di iscrizione e funzionamento del registro delle opposizioni e istituzione di prefissi nazionali per le chiamate telefoniche a scopo statistico, promozionale e di ricerche di mercato.”

Stampa

Famiglia di fatto e somme versate durante la convivenza

Anche dalla convivenza scaturiscono doveri di natura morale e sociale: pertanto, ciò che è stato corrisposto dal compagno durante il rapporto in adempimento di quei doveri non è rimborsabile.
Lo ha deciso la Corte di Cassazione, con la sentenza 22 gennaio 2014, n. 1277.